Seleziona una pagina

Cucinare in camper non è semplice: lo spazio è ristretto, i fuochi (solitamente) sono solo 2, frigo e forno (se c’è) sono minuscoli, gli utensili sono pochi e poi solitamente siamo in vacanza con poca voglia di spadellare.

Ancora di più che a casa è necessaria un’ottima organizzazione:

  • porta con te solo gli utensili strettamente necessari, per occupare meno spazio e potersi muovere un po’ più liberamente;
  • a casa, prima di partire, prepara già alcuni menù in anticipo;
  • sempre prima di metterti in viaggio, stabilisci già a grandi linee il menù settimanale;
  • scegli piatti semplici e che richiedano solo 1 o 2 fuochi;
  • se devi usare più fuochi, cucina una pietanza in anticipo e poi scaldala all’ultimo nel forno;
  • se desideri un menù più ricco aggiungi un piatto freddo che non prevede l’uso del fuoco;
  • porta con te un barbecue o un fornello aggiuntivo per poter cucinare all’aperto.

Se non hai voglia di cucinare, ma non vuoi nemmeno spendere un patrimonio nei ristoranti ecco cosa puoi provare:

  • il cibo di strada: fatti consigliare dalla gente del posto un locale o un furgone ambulante che venda panini, piadine, patatine o – meglio ancora – le specialità del posto!
  • il reparto rosticceria dei grandi supermercati; solitamente hanno menù per tutti i gusti che basterà solo scaldare;
  • i panifici, in cui potrai trovare tranci di piazza, focacce e tanto altro ancora!
  • le gelaterie, sostituendo, soprattutto in estate, un bel gelato a un pasto completo.

Tip: quando parti da casa non stipare il camper di alimenti e bevande. Porta solo lo stretto indispensabili per i primissimi giorni e poi divertiti a scoprire i cibi e le tradizioni culinarie del posto!


Pin It on Pinterest