Coronavirus: le spedizioni dei quaderni cartacei potrebbero subire dei ritardi.

Dopo aver fatto un bel repulisti in bagno, bisogna stare attenti ai nuovi acquisti.

Spesso compriamo prodotti spinti dalle offerte del nostro supermercato o per una pubblicità vista in TV, ma se vogliamo davvero vivere bene serve un atto di consapevolezza.

Prima di buttare qualsiasi cosa nel carrello, fermiamoci a riflettere: si tratta del giusto acquisto per noi, per la nostra casa e per l’ambiente?

Una cosa su fui prestare attenzione è il tipo di confezione che ci portiamo a casa, per non riempire inutilmente l’armadietto dei prodotti di riserva prima e il bidone degli imballaggi poi.

Si possono privilegiare quindi:

  • le ricariche dei nostri prodotti, quelle nella plastica tipo sacchetto invece che nel tradizionale flacone rigido;
  • i prodotti solidi al posto di quelli liquidi (vale sia per il sapone che per lo shampoo): occupano meno spazio e creano molti meno rifiuti;
  • i prodotti riutilizzabili, come ad esempio i dischetti lavabili per rimuovere il trucco al posto di quelli usa e getta;
  • i prodotti venduti in confezioni maggiormente sostenibili rispetto alla plastica, come le bottiglie in vetro o le scatole in alluminio.

Tip: anche se il prodotto è in offerta eccezionale, non fare troppe scorte: le confezioni prese ingombreranno casa nostra per lungo tempo, rischiamo di dimenticarcene, di lasciare andare a male il prodotto o che dopo un po’ ci stufi,…