Seleziona una pagina

In fase di riprogettazione del tuo garage presta attenzione anche all’uso dei materiali che farai.

Se devi sostituire uno scaffale o acquistare contenitori non puoi procedere a caso. Ogni cosa che acquisti, dovrà essere resistente allo sporco e all’umidità:

  • contenitori: assolutamente no agli scatoloni di cartone che con il tempo si rovinano e non reggono più il peso del contenuto. Privilegia piuttosto i contenitori di latta, di vetro (per i piccoli oggetti) e di plastica;
  • scaffali: evita le scaffalature in legno. Opta piuttosto per quelle in metallo, più resistenti, leggere e facili da pulire;
  • pavimenti: se hai un pavimento in cemento grezzo è facile che si macchi e si crepi. Valuta la possibilità di ripavimentarlo. Esistono tante soluzioni in commercio facili da mantenere e da pulire: puoi piastrellarlo (con le classiche piastrelle o in PVC) oppure puoi verniciarlo con apposite pitture o resine;
  • illuminazione: se utilizzi il garage soltanto per parcheggiare l’automobile, l’illuminazione rimane una questione secondaria. Ma se ci devi lavorare diventa fondamentale. Assicuratevi di avere luce adeguata in tutto il garage, ma soprattutto sul banco da lavoro e sopra agli scaffali (dove potreste avere bisogno di fare ricerche di attrezzi e piccoli oggetti);
  • banco da lavoro: è preferibile lavorare su un banco da lavoro in legno, che è bello solido e assorbe gli urti. Accanto puoi predisporre una parete attrezzata dove appendere tutti i tuoi utensili. In alternativa (o in aggiunta) acquista una cassettiera portattrezzi dotata di rotelle.

Tip: se ti muovi spesso in garage con in mano le borse della spesa, le chiavi della macchina, bambini in braccio, ecc. installa dei sensori di movimento per evitare di dovere accendere e spegnere luci.

Pin It on Pinterest